LA MIGLIORE CURA DIMAGRANTE? UNA BUONA DORMITA! (Parte prima)

Le diverse ricerche evidenziano che il nostro organismo ha bisogno mediamente di dormire non meno di 6 ore e non più di 10 a notte. Sia dormire di più sia di meno è correlato a vari problemi di salute. In particolare dormire meno di 6 ore a notte per lunghi periodi correla con l’obesità. Infatti una ricerca della Stanford University del 2004 condotta su 1000 soggetti (260) ha evidenziato diminuzioni a carico della leptina (l’ormone delle cellule adipose che comunica con l’ipotalamo per la sazietà) e aumento della gh-relina (l’ormone secreto dallo stomaco che segnala la fame).

Le 6/10 ore di sonno devono avere una caratteristica fondamentale:

lasciarci la sensazione di aver dormito bene!

Dormire bene è legato a quella sensazione di essere molto più riposati al risveglio rispetto a quando si è andati a letto. E’ molto soggettiva e rimanda al sentirsi:

  • ritemprati;
  • di “buon umore” (rispetto ai propri standard sia chiaro, anche in questo caso non c’è una “misura uguale per tutti del buon umore!”);
  • con appetito e voglia di farsi una bella colazione al risveglio ;
  • capaci di vedere le cose (tendenzialmente) meno nere al risveglio rispetto a quando si è andati a letto;
  • “svegli” (passato il tempo del risveglio e della colazione) sino almeno al pomeriggio senza continui momenti di “abbiocco”.

Più ci sono tali aspetti, più vuole dire che il sonno è stato adeguato. Se invece sono convinto di dormire le mie 6/10 ore, ma al mattino non mi sento riposato, bisognerà sospettare che il sonno sia disturbato………

Se ti svegli più stanco e distrutto di quando sei andato a dormire allora le 6/10 ore di sonno non ti servono a nulla!

……….. relativamente ad uno di questi aspetti:

  1. la respirazione;
  2. l’attività fisica;
  3. l’alimentazione;
  4. l’esposizione alla luce blu
  5. la temperatura.

La prossima volta vedremo il punto 1, ovvero come respirare meglio durante il sonno. Ma intanto vi ricordo che il sonno è estremamente influenzato da come gestite lo stress durante la giornata e in ciò vi potete aiutare facendo l’allenamento respiratorio che abbiamo già visto in un articolo precedente pubblicato in precedenza.

Riferimenti bibliografici:

260 Taheri S. et al. “Short sleep duration in associated with reduced leptin, elevateed ghrelin and increase body mass index” – 2004 plos medicine vol1 (3).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...