LA MIGLIORE CURA DIMAGRANTE? UNA BELLA DORMITA (ultima parte: il clima e altri consigli)

LA TEMPERATURA CONDIZIONA IL SONNO!

Se possibile bisogna fare in modo che la temperatura della stanza in cui si dorme di notte sia più bassa di quella della veglia. Il corpo percepisce l’abbassamento di temperatura come un segnale del calare del sole e il sonno migliora . Ovviamente la situazione è ben diversa a seconda della stagione:

  1. in estate se non avete l’aria condizionata e non potete trasferivi in montagna c’è poco da fare…..pazienza non si possono fare miracoli!;
  2. in inverno basta scaldare di meno la stanza in cui si dorme la notte. Ad esempio se teniamo il termostato a 21 gradi di giorno conviene almeno abbassarlo di un paio di gradi la notte. Avete presente come si dorme bene nei rifugi in montagna dove cala molto la temperatura e ci si rannicchia bene bene al calduccio del sacco a pelo?

Per lo stesso motivo se vi fate una bel bagno o doccia calda la sera magari fate passare un’ora prima di andare a dormire per dare tempo alla vostra testa di raffreddarsi………….

……………ebbene sì! E’ importante per il sonno, e per il rilassamento in generale, che il corpo stia al calduccio e la testa un poco più al fresco. Infatti in montagna, al fresco, dormite bene se siete con il corpo (dal collo in giù) nel sacco a pelo ma non certo se avete un misero lenzuolino!

CONSIGLI E INFORMAZIONI PER IL BUON DORMIRE

Se avete disturbi del sonno e volete dimagrire prima di tutto leggete gli articoli precedenti e poi:

  • puntate la sveglia sempre alla stessa ora! Al massimo potete concedervi un’ora dopo il sabato o la domenica;
  • non bevete alcolici la sera;
  • procuratevi una camera da letto tranquilla! Non sottovalutate l’effetto disturbante degli stimoli esterni come la luce che filtra dalla finestra e quella emanata dalla tv accesa, il rumore del compagno/a che russa o del ventilatore acceso, i continui movimenti del cane in fondo alle coperte. A noi magari pare che non ci diano fastidio ma in realtà mentre dormiamo sono percepiti ed attivano ogni volta il sistema nervoso. Per quanto riguarda gli apparecchi elettrici ed elettronici accesi con i quali ci si vuole addormentare è opportuno utilizzare dei timer perché dopo un po’ si spengano;
  • non cercate soluzioni magiche ma leggete bene gli articoli precedenti del blog e metteteci un po’ d’impegno e poi sarete stracontenti. Ad esempio una soluzione magica sono gli integratori di melatonina. Io vi sconsiglio di usarli se non sotto strettissimo controllo medico e/o di laboratorio. Infatti è indispensabile che la quantità di melatonina ingerita sia direttamente proporzionale a quanta ve ne manca e a quanta ne riuscite ad utilizzare. Quindi il “fai da te” probabilmente avrà come effetto di non prenderne a sufficienza per dormire meglio o di esagerare e averne in circolo troppa non utilizzata dal cervello con effetti negativi sull’organismo. E’ meglio a questo punto creare le condizioni migliori perchè il nostro organismo si produca da solo
    (seguendo le indicazioni del blog) la melatonina nella quantità più opportuna e con effetto diretto sul cervello non dovendo passare dalla bocca. Se invece la vostra insonnia è molto tenace e volete risolverla velocemente con dei farmaci (anche se probabilmente in maniera non definitiva) rivolgetevi ad un buon neurologo o psichiatra.

Abbiamo finito con il capitolo sonno e dimagrimento.

La prossima volta parleremo di come usare il silenzio……

oppure la pasta per dimagrire….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...