Lavarsi i denti dopo i pasti: una strategia psicologica per il sano dimagrimento.

Lavarsi bene i denti dopo ogni pasto serve per dare un chiaro messaggio al nostro corpo che il pasto è finito e bisognerà attendere del tempo per farne un altro (senza stare sempre a sgranocchiare qualcosa come il cagnolino nella foto!).

Effettivamente dopo che ci si lava i denti, e magari si usa pure il colluttorio, si avranno dei gusti in bocca che poco si abbineranno con il cibo e ciò fornisce un PICCOLO AIUTO per non rimettersi subito a mangiare (tra poco vedremo perchè è così importante non “spiluccare” in continuazione).

Questo piccolo aiuto per funzionare deve essere accompagnato NECESSARIAMENTE dai seguenti accorgimenti:

  • il pasto, nella stragrande maggioranza delle volte, deve essere COMPLETO di tutti i macro e micronutrienti derivanti da cibi più possibile veri e sani (di qualità), SFAMANTE E BUONO;
  • nelle ore che passeranno sino al pasto successivo ( da minimo 2/3 ad un massimo di 6) ci si può dire senza timore di prendersi in giro: “aspetto di fare un nuovo pasto veramente soddisfacente da tutti i punti di vista! (………non sto digiunando)”

MA PERCHE’ E’ COSI’ IMPORTANTE CREARE STRATEGIE PER NON MANGIARE TRA UN PASTO E L’ALTRO?

Creare, senza sofferenza, l’abitudine a tollerare alcune ore senza cibo (da minimo 2/3 a massimo 6) permette:

  • di limitare il numero di picchi infiammatori che si creano ogni volta dopo che mangiamo ( l’infiammazione cronica è causa ed effetto del sovrappeso e dello stress patologico);
  • di rendere familiare e fattibile lo stare “senza qualcosa sotto i denti”, cosa spesso sconosciuta a persone in marcato sovrappeso. Il risultato sarà diventare meno succubi e schiavi della sensazione di fame potendola gestire meglio proprio perchè si ha la certezza e la fiducia di soddisfarla a breve (che è diverso dal soddisfarla subito senza nessuna condizione).

Concludendo. Il lavarsi i denti è un aiuto in più per abituarsi in maniera “gentile” a separare bene tra loro i momenti del pasto da quelli dell’attesa del pasto. Abbiamo detto anche che ciò si ottiene solo se il pasto è sempre “godevole” e completo e se si è fiduciosi che a breve ci sarà sicuramente un nuovo pasto buono, sano e nutriente (messaggio molto rassicurante dal punto di vista metabolico e quindi capace di modulare lo stress). Ma un altro accorgimento che aiuta in questa direzione è fare del pasto sempre un momento ESCLUSIVO PER MANGIARE E BASTA! Quindi:

  • NO bla bla bla mentre mangiate (che oltretutto fa entrare un sacco di aria in pancia facendola gonfiare);
  • SI al gustare con tutti i sensi il cibo;
  • No al mangiare di corsa ingozzandosi;
  • SI al mangiare in un luogo dedicato esclusivamente a questo….quindi ok la cucina ben seduti ma non davanti alla televisione, in piedi in sala!